APPROVATA IN VIA DEFINITIVA LA LEGGE SUL POST MORTEM

APPROVATA IN VIA DEFINITIVA LA LEGGE SUL POST MORTEM

APPROVATA IN VIA DEFINITIVA LA LEGGE SUL POST MORTEM

La XII Commissione Affari Sociali – presieduta dalla collega e amica Marialucia Lorefice – oggi ha approvato in sede legislativa la legge che regolamenta e rende più facile la donazione dei cadaveri a fini di studio, di ricerca scientifica e di formazione.

La legge, che porta come prima firma quella dell’attuale viceministro Pierpaolo Sileri, mi aveva visto nel ruolo di relatore al Senato sia in Commissione che in Aula che aveva approvato il testo all’unanimità lo scorso 29 aprile.

Si tratta di una legge di sicura rilevanza scientifica. Grazie ad essa si potrà migliorare la formazione dei medici: le università oggi lamentano la mancanza di cadaveri su cui gli studenti possono fare pratica. Si potrà inoltre limitare la sperimentazione sugli animali. Noi del M5S abbiamo sempre sostenuto la ricerca scientifica e il rispetto per gli animali e questo provvedimento va proprio in questa direzione.

Con apposito decreto adesso verranno individuati i centri di riferimento per i progetti di ricerca scientifica. In alcuni casi di potrà approfondire lo studio anatomico di soggetti affetti da patologie di cui oggi ben poco si conosce e incentivare di conseguenza la ricerca.

Naturalmente ora bisogna promuovere il dono del proprio corpo. Di ciò se ne debbono fare carico le Istituzioni ma anche i colleghi medici che hanno l’importante e delicato compito di far capire che questo nobile gesto – finalizzato, lo ripeto, allo studio – può portare risultati importanti e, di conseguenza, salvare vite umane.

pp

Lascia un commento