VOTARE M5S PER CAMBIARE ANCHE I COMUNI

Scrivo questa nota a poche ore dalla chiusura di questa campagna elettorale che vede coinvolti oltre 700 comuni italiani e 7 milioni di elettori. Una campagna forse passata in sordina perché lo spazio mediatico è stato occupato dalle notizie sulla formazione del nuovo governo, una formazione non facile ne priva di colpi di scena. Ma alla fine è il risultato che conta: il Movimento 5 Stelle è al governo, esprimendo il Presidente del Consiglio – Giuseppe Conte – e uno dei due Vicepresidenti, carica ricoperta dal nostra leader Luigi Di Maio che ha saputo portare la nostra formazione ad essere la più votata alle scorse elezioni politiche del 5 marzo con quasi 11 milioni di preferenze.

Campagna elettorale in sordina. Ma non per questo meno importante. La prossima domenica sarete chiamati – nei comuni dove si vota – a scegliere le Amministrazioni che vi guideranno per i prossimi 5 anni. Direi che la scelta è abbastanza semplice. Se effettivamente pensate che occorra cambiare le politiche che hanno caratterizzato la vostra realtà locali non avete che un’unica scelta: votare Movimento 5 Stelle. Se preferite invece le vecchie strategie e i vecchi giochetti, allora potete votare una delle vecchie formazioni del passato. Oggi il Movimento 5 Stelle rappresenta una realtà forte e consolidata a cui gli elettori hanno assegnato il ruolo di cambiare l’Italia, anche scontrandosi con alcune resistenze che sono dure a morire. Allineare il vostro Comune in questa aria di rinnovamento è un compito che compete solo a voi. Per questo sento il dovere di rivolgere un appello pressante proprio mentre sono nelle piazze, insieme ai nostri candidati, tutta gente pulita, capace, onesta, incensurata, con storie professionali e con competenze non indifferenti.

Naturalmente una particolare segnalazione debbo fare per i candidati sindaci del mio collegio:

  • Patrizia Bellassai a Comiso
  • Carlo Cartier a Modica
  • Antonio Tringali a Ragusa
  • Paolo Nigro a Carlentini
  • Massimiliano Lo Presti a Francofonte
  • Sebastiano Alì a Palazzolo Acreide
  • Teresa Lauria a Priolo Gargallo 
  • Enzo Caschetto a Rosolini
  • Silvia Russoniello a Siracusa

A tutti loro va il mio in bocca al lupo. La certezza di avere in questo gruppo di candidati gente capace di impegnarsi per il benessere di tutti voi cittadini mi porta a chiedere di contrassegnare la prossima domenica il simbolo del Movimento 5 Stelle. Insieme all’Italia cambieremo anche i vostri Comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *