Il “contratto di governo” approvato dal Movimento 5 Stelle

42.274 si e 2.522 no. Il 94% di coloro che hanno partecipato alla votazione on line sull’approvazione del Contratto per il Governo del Cambiamento si è espresso per la sua approvazione. Nonostante l’esiguo tempo a disposizione, grande è stata la partecipazione, 44.796 iscritti al Movimento. Il tutto è stato certificato dal Notaio che ha garantito la regolarità del voto.

Ora si passa alla fase operativa. Ci saranno le firme e poi si procederà alla formazione del governo. E sarà proprio questo governo, che abbiamo chiamato del cambiamento, a mettere in atto i punti del contratto. Sono presenti i nostri maggiori cavalli di battaglia. Innanzi tutto il reddito di cittadinanza contro la povertà e la disoccupazione. Anche gli anziani potranno godere di pensione – anch’essa denominata di cittadinanza – che li potrà fare vivere in maniera dignitosa. La legge Fornero sarà archiviata. Le pensioni d’oro saranno cancellate una volta per sempre. Non ci sarà più chi si arricchirà illecitamente sull’immigrazione. Le nostre imprese avranno meno oneri burocratici da sopportare ma soprattutto pagheranno meno tasse.

Contro questo contratto si sono schierati i poteri forti della finanza mondiale. Questo ci sta ad indicare che abbiamo intrapreso la strada giusta sebbene – proprio per l’opposizione dei burocrati, dei media vicini all’establishment e dei poteri forti – la strada da percorrere sarà in salita.

Ma non è il momento di avere paura. Anzi è proprio questo il momento del coraggio. Solo con una radicale cambiamento come quello da noi proposto, l’Italia si potrà salvare dall’altrimenti inevitabile declino.

 

Il Contratto per il Governo del cambiamento è consultabile qui:
https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/associazionerousseau/documenti/contratto_governo.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *